Lezioni in Cantiere

Studenti. I primi frutti dell’accordo quadro Poliba-Giovani Imprenditori Edili ANCE Bari-Bat.
Gli studenti di architettura e ingegneria potranno così conoscere le realtà di tre importanti e differenti cantieri pugliesi e di una azienda di produzione prefabbricati.

La teoria delle aule universitarie e la pratica in cantiere. La conoscenza che si fa spazio tra lezioni, libri, esami e l’esperienza che cerca soluzioni ottimali, che costruisce, realizza. Ma come favorire questa interazione che accorcia i tempi, favorisce l’incontro tra opportunità lavorative per i neo futuri architetti e ingegneri e le necessità delle aziende che devono rinnovarsi, rigenerarsi? In questa direzione il Politecnico di Bari e il Gruppo Giovani Imprenditori Edili, ANCE Bari-Bat hanno inteso collaborare in un patto d’alleanza sancito da un accordo di collaborazione, sottoscritto dal Rettore, Francesco Cupertino e dal Presidente ANCE, Orfeo Mazzitelli, lo scorso 4 novembre 2020.


Entrambe le parti hanno inteso attuare diverse forme di collaborazione relative allo sviluppo del settore imprenditoriale edile giovanile e dei modelli di trasformazione territoriale per lo svolgimento di attività di ricerca, innovazione e formazione. Ai propositi, è seguita la prima azione concreta: il progetto, “Lezioni in Cantiere”, che riguarda l’organizzazione di visite di cantieri edili, particolarmente significativi per dimensione e tipologia d’interventi, e di aziende di settore, riservate agli studenti del IV e V anno del corso di laurea in architettura e dei corsi di laurea magistrale in Ingegneria Civile, Ingegneria dei Sistemi Edilizi, Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio.

Un momento della lezione in cantiere dell’interramento della linea ferroviaria F.A.L. Bari-Matera in agro di Modugno, alle porte di Bari. 

L’iniziativa, composta da quattro visite guidate e altrettante presentazioni delle loro caratteristiche via webinar, ha coinvolto questa mattina circa 80 studenti di architettura e ingegneria del Poliba che hanno potuto accedere e conoscere la realtà del cantiere dedito all’interramento della linea ferroviaria F.A.L. Bari-Matera in agro di Modugno, alle porte di Bari. 

Suddivisi in due turni (ore 9,00 e ore 10,30), gli studenti, guidati dai professionisti direttamente coinvolti nella conduzione dei lavori hanno potuto confrontare la propria preparazione con l’importante e articolata realtà di questo cantiere  La visita realizzata grazie al supporto dell’ANCE Bari-Bat, della Presidenza e della Direzione generale delle Ferrovie Appulo-Lucane, ha permesso di conoscere le parti del manufatto realizzate e da realizzare, le problematiche affrontate, gli imprevisti, la sicurezza, l’organizzazione complessa di uomini e macchine del più importante cantiere delle FAL finalizzato al miglioramento del trasporto pubblico ferroviario ma anche a quello ambientale cittadino.

Foto di gruppo degli sudenti di ingegneria ed architettura del Politecnico di Bari che hanno partecipato al primo turno di visita.

Le attività di cantiere, iniziate nel 2015 con un finanziamento europeo di oltre 12 milioni di euro, riguardano la complessa attività nel dover interrare quasi 2 km (1970 m) di binari delle Ferrovie Appulo-Lucane che attraversano il popoloso centro di Modugno e che divide in due la città. L’opera che contempla tre gallerie (la più lunga si estende nel sottosuolo per 400 m) consente l’eliminazione di due passaggi a livello in città, restituisce spazi in superficie, contribuisce alla sicurezza e a ridurre l’inquinamento dal traffico automobilistico. La nuova stazione di Modugno, secondo il Presidente delle FAL, Rosario Almiento, dovrebbe entrare in esercizio nel 2022.

Lezioni in cantiere: il servizio video di Poliba Chronicle

L’evento, che ha trovato positivo riscontro tra gli studenti e gli organizzatori, costituisce anche altro fondamentale significato. “Abbiamo lanciato quest’iniziativa con il Gruppo Giovani di ANCE Bari e BAT – ha dichiarato il Rettore del Politecnico di Bari, Francesco Cupertino – con lo scopo di creare un ponte tra la formazione universitaria e la vita professionale. Per i ragazzi è un’occasione molto importante per scoprire quale sarà la loro vita lavorativa e, per le aziende del territorio, un mezzo per conoscere gli studenti e accelerare il loro inserimento nel mondo del lavoro. Da parte degli studenti c’è stata un’ampia partecipazione: oltre 360 hanno aderito al programma, composto da eventi on line ed esperienze pratiche. Il Politecnico è nato con l’obiettivo di dare ai giovani una formazione di eccellenza ma anche di creare un raccordo con il mondo delle professioni e delle imprese, con una forte attenzione quindi alla parte applicativa e professionale, affinchè la fine del percorso universitario possa coincidere con l’inserimento immediato e attivo nel mondo del lavoro”.

Il Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori Edili, ANCE Bari-Bat, Orfeo Mazzitelli, sottolinea il successo dell’iniziativa. “Questi percorsi, sono per gli studenti del Politecnico un importante banco di prova per decidere se intraprendere una strada professionale più legata agli aspetti della progettazione o se vivere il cantiere. Le tantissime richieste di partecipazione agli incontri arrivate dagli studenti sono un chiaro segnale del loro interesse e del loro entusiasmo. E, per noi del Gruppo giovani imprenditori di ANCE Bari e BAT, confermano la validità delle idee alla base della collaborazione col Politecnico”.

La Prof. Mariangela Turchiarulo, delegata al Placement e alla Comunicazione istituzionale Poliba, responsabile scientifica dell’accordo quadro sottoscritto con ANCE Bari-Bat

Anche la responsabile scientifica dell’accordo quadro sottoscritto con ANCE Bari-Bat, prof. Mariangela Turchiarulo, delegata al Placement e alla Comunicazione istituzionale Poliba, valuta il positivo esordio dell’iniziativa, “Lezioni in Cantiere”.“Il Politecnico di Bari si impegna quotidianamente in iniziative che possano avvicinare sempre di più i percorsi formativi alle reali necessità per l’accesso al mondo del lavoro. In particolare, in questa nuova fase di trasformazioni epocali, l’integrazione tra formazione, ricerca e professione può trasformare l’Ingegneria civile e l’Architettura in un settore altamente competitivo e attrattivo. Questo positivo esordio di Lezioni in Cantiere proseguirà nei prossimi giorni. Ci aspettiamo un analogo coinvolgimento e partecipazione nelle altre tre diverse e importanti realtà di cantiere e aziendali del nostro territorio.”

Il prossimo appuntamento con “Lezioni in Cantiere” è fissato per venerdì, 4 giugno. Esso si rivolgerà alla conoscenza del cantiere per la realizzazione del complesso residenziale PIRP di Japigia a Bari, sito in via Gentile. 

Sono previste tre visite guidate per tre gruppi distinti di studenti secondo i seguenti orari: 8:45; 10:45; 12:15. Alla visita in cantiere risultano prenotati, 135 studenti provenienti dai corsi di laurea in architettura e ingegneria e design industriale.

Seguiranno nell’ordine la visita allo stabilimento Gallo Prefabbricati s.r.l. Gioia del Colle (presentazione webinar 8 giugno, visita, 10 giugno) e al cantiere dei lavori di realizzazione del nuovo Ospedale “San Cataldo” di Taranto (presentazione webinar 15 giugno, visita, 18 giugno 2021). Le prenotazioni si sono chiuse lo scorso 30 marzo.

Ancora nessun commento

I commenti sono disabilitati